ENVIRONMENT

Politica sull'ambiente

L'impegno del Gruppo per la salvaguardia ambientale si concretizza attraverso lo svolgimento delle attività di business nel rispetto delle politiche ambientali adottate, l'implementazione di processi di gestione efficaci e l'utilizzo delle migliori tecnologie disponibili. In possesso della certificazione ISO 14001, la società presenta un Sistema di Gestione Ambientale che assicura la conformità dei processi aziendali alla legislazione applicabile e consente di ottimizzare l’uso delle risorse naturali disponibili, di prevenire l’inquinamento e di tutelare il territorio.

In particolare, nella gestione delle linee di business inerenti le infrastrutture viabilistiche e le opere in generale, la razionalizzazione nell'utilizzo dell'ampia gamma di materie prime, semilavorati e prodotti finiti diventa un elemento chiave e un criterio a cui prestare costante attenzione, senza ridurre né la qualità né la sicurezza. Il Gruppo inoltre tiene fortemente in considerazione i consumi energetici, consapevole degli impatti ambientali che questi generano e persegue il monitoraggio dei quantitativi d'acqua prelevati nell'ottica di ottimizzare i consumi idrici.

Gli impatti ambientali più rilevanti sono quelli che originano da incidenti stradali e la società ha acquisito una notevole esperienza nella gestione di tali eventi. Essenziale risulta la collaborazione con gli Enti preposti alla risoluzione di queste situazioni per poter assicurare la massima efficienza delle attività di coordinamento per la messa in sicurezza delle persone e dell'ambiente. Le problematiche correlate all'impatto visivo dell'autostrada invece sono affrontate innanzitutto a livello autorizzativo. I tratti autostradali e le opere più significative di nuova realizzazione prevedono la preparazione di uno Studio di Impatto Ambientale, nel quale vengono affrontate tra l'altro le tematiche relative all'impatto visivo.

L’inquinamento acustico rappresenta infine uno degli impatti più notevoli sul territorio e sulla comunità locale derivati dall'attività del Gruppo, il quale ha elaborato un piano di abbattimento e contenimento del rumore lungo le infrastrutture autostradali e stradali di propria pertinenza.

INFORMATIVA SUL RUMORE AMBIENTALE

Secondo quanto disposto dalla Legge Quadro n. 447 del 1995 e dal DMA 29 gennaio 2000, Autostrada Brescia Verona Vicenza Padova nel 2006 ha individuato le aree di criticità acustica, ovvero le zone abitative prospicienti la propria rete in cui potrebbe risultare necessario mitigare i livelli di inquinamento da rumore, dandone dettagliata informativa attraverso una relazione inviata a tutti gli enti interessati.

A valle di tale attività, nel 2008, è stato predisposto un piano degli interventi di contenimento e abbattimento del rumore, definito PICAR, nel quale sono stati specificati tipologia, costi e tempistiche degli interventi di mitigazione previsti nelle suddette aree di criticità acustica: tale piano, attualmente in fase di applicazione, viene periodicamente aggiornato con cadenza quinquennale.

A completamento delle attività previste dalla normativa nazionale, Autostrada Brescia Verona Vicenza Padova è impegnata anche a monitorare lo stato ambientale della propria rete e a verificare l’attuazione del PICAR attraverso le azioni previste legislazione comunitaria, recepita in Italia dal Decreto Legislativo n. 194 del 2005: l’ultima mappatura acustica* è stata effettuata nel 2017, mentre l’ultimo aggiornamento del piano di azione* è stato effettuato nel 2018.

L’informazione al pubblico, richiesta dall’articolo 8 del D.Lgs. n. 194/2005, è effettuata tramite la pubblicazione di una relazione di sintesi* e da mappe tematiche illustranti rispettivamente la distribuzione del rumore da traffico sul territorio circostante l’autostrada (TAV A4; TAV A31)*, nel periodo diurno e nel periodo notturno, e la posizione di tutti gli interventi previsti nel PICAR.

Eventuali osservazioni possono essere presentate tramite raccomandata A/R all'indirizzo Autostrada Brescia Verona Vicenza Padova SpA, via Flavio Gioia, 71 - 37135 Verona, Italia o tramite P.E.C. all’indirizzo areacostruzioni@pec.autobspd.it, indicando come oggetto la dicitura “Osservazioni ai sensi del D.Lgs. n. 194/2005 - Piano di Azione”.

 

* (In relazione a quanto definito dal D.Lgs. n. 194/2005, si evidenzia che tale elaborato non include le aree relative agli agglomerati con popolazione superiore a 100.000 abitanti, ovvero nello specifico caso i Comuni di Brescia, Verona Vicenza e Padova. Le relative mappe sono consultabili presso gli enti competenti).